Il lago di Garda

Il lago di Garda

Luoghi da vedere, da vivere e visitare sul Lago di Garda, dalla sponda veronese e bresciana, fino alla sponda trentina. Una rapida carrellata di posti curiosi, artistici e culturali che non potete perdervi!

Dalla sponda veronese verso Brescia

A Peschiera c’è il Santuario della Madonna del Frassino con affreschi, dipinti, stucchi impreziosiscono il Santuario, la Cappella e i Chiostri del Convento. Tra le spiagge degne di note c’è la caratteristica BraccoBaldo beach, una spiaggia comunale riservata ed attrezzata per chi in vacanza porta il proprio cagnolino. A Sirmione, in centro storico, una puntatina di benessere al Centro Termale Aquaria con piscine, idromassaggi nelle benefiche acque termali. Per gli appassionati di storia, è d’obbligo una visita alle Grotte di Catullo, sito archeologico sulle  fondamenta dell’antica villa romana del poeta Catullo, vissuto nel I secolo a. C. Desenzano è la vostra meta se volete far shopping con moltissimi i negozi di firme prestigiose, ma anche un luogo dove portare i bambini per scoprire la vita degli uomini preistorici al Museo Archeologico G. Rambotti. Famossima è Salò con il Vittoriale degli Italiani, che comprende la casa del poeta D’Annunzio, giardini, parchi, fontane e il Teatro. Qui in estate si tengono spettacoli e concerti.

Sulla sponda veronese verso Trento

Spostandosi da Peschiera verso i comuni della sponda veronese, s’incontra Lazise, piccolo borgo medievale, oltre ai famosi parchi di divertimento come Gardaland e Movieland, è conosciuta per i tanti ristoranti dove poter assaggiare le prelibatezze del Garda, pesce di lago in primis. In località Colà di Lazise c’è anche il parco termale Villa dei Cedri. A Bardolino, invece, c’è il Museo dell’olio d’oliva e il Museo Sisan, dedicato all’ornitologia (loc. Cisano). Salendo verso Trento, s’arriva a Torri del Benaco dove si può far tappa al Museo del Castello Scaligero che conserva gli attrezzi antichi dei pescatori e degli agricoltori locali. Poi su a Campo di Brenzone, in un paesello dove vi si trovano i ruderi del castello, fontane naturali e vecchie case di pietra e la Chiesa trecentesca di San Pietro in Vincoli. Imperdibile il Castello di Malcesine che conserva i disegni che Goethe fece del paese e del Lago, al piano terra è stato allestito il Museo della Pesca.

Sulla sponda trentina

A Riva del Garda c’è il Museo Alto Garda, dove si svolgono mostre di pittura e fotografia, ma il luogo più suggestivo è la Torre Aponnale che si innalza per oltre trenta metri sulla piazza del paese, per vedere Riva dall’alto. Salendo ancora si incontra Torbole, dalla vicina statale si può intraprendere un percorso di trekking sulla rocca rocciosa denominata Le Marmitte dei Giganti.